Brescia, boom estivo per i musei civici

Nei 62 giorni di apertura, si sono registrati 15.500 visitatori, il 130% del 2012. A far la parte del leone, Santa Giulia, ma si difende anche il Castello.

Più informazioni su

(red.) Boom di visite ai musei civici di Brescia.
Nei 62 giorni di apertura dal 2 luglio all’11 settembre 2013 si sono registrati 15.500 visitatori, il 130% in più rispetto allo stesso periodo del 2012, quando gli ingressi furono i 6735. Di mezzo, certo, c’è stata la riapertura del Capitolium che ha fatto registrare 3816 visitatori. Motore dell’exploit è stata la gratuità per i residenti nel mese di agosto: in 5000 hanno colto l’occasione. 1.110, invece, hanno pagato il biglietto per le 17 serate di spettacoli nel Capitolium. Buono il riscontro anche per i Summer Camp organizzati per i bambini, con un centinaio di presenze, contro le trenta del 2012.
Tra i musei, a far la parte del leone Santa Giulia, con  8751; segue il Capitolium con 3816 visitatori. Grandi numeri anche per il Museo delle Armi, con 1859 ingressi contro i 1207 dello scorso anno, e del Risorgimento, con 1074 presenze rispetto alle 635 del 2012. Numeri questi ultimi che per il sindaco di Brescia Emilio Del Bono non possono essere ignorati, tanto che il Cidneo è tra i luoghi che l’amministrazione vuole valorizzare con proposte che saranno presentate già nei prossimi mesi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.