Quantcast

Terminati i restauri al duomo vecchio

Dopo tre anni, gli affreschi nel transetto destro sono stati di nuovo svelati. I lavori sono costati 249mila euro, finanziati dal Comune e da tre fondazioni.

Più informazioni su

(s.s.) Sono finalmente terminati i lavori di restauro nel duomo vecchio di Brescia. Dopo tre anni, anche il transetto destro della chiesa è stato restituito alla vista dei fedeli e visitatori. Grazie al finanziamento del Comune di Brescia e delle fondazioni Cariplo, Comunità Bresciana e Banca San Paolo di Brescia (che in totale hanno contribuito per 249mila euro), l’impresa Marmiroli, sotto la stretta sorveglianza dei direttore dei lavori Nicola Berlucchi e della Soprintendenza, ha ripulito i muri e le due cupole dalla forte umidità e dalle inflorescenze saline.
Inoltre parte delle cupole e delle campiture architettoniche della fascia basamentale erano state coperte da interventi di ridipintura del tardo Ottocento con caratteristiche nuove e indipendenti dal disegno originale (che sono invece del ‘700). “Sotto i nuovi strati abbiamo ritrovato la successione di quattro secoli di decorazioni e rifacimenti”, ha spiegato Berlucchi, “e dove possibile abbiamo cercato di restaurare l’originale”. L’unica parte a non essere stata toccata dai lavori di restauro, che hanno interessato anche la parte esterna per il risanamento delle mura, è la pala d’altare del Santissimo Sacramento. “Ci siamo accorti che si tratta di un vero e proprio affresco preso con tutto il muro da un’altra chiesa”, ha confermato Berlucchi, “quindi per intervenire su questa avremo bisogno di uno studio apposito”. E di nuovi finanziamenti.
“Questi lavori sono l’ennesima dimostrazione che quando pubblico e privato si incontrano funzionano bene”, ha commentato l’assessore alla Cultura Andrea Arcai. “Le opere di restauro erano rimaste senza fondi, e insieme con l’assessore Mario Labolani li abbiamo rintracciati nelle fondazioni. Il Comune ha davvero raschiato il fondo del barile  per portarle a termine, per questo mi sembra ingiusto che il governo destini solo lo 0,19% del Pil alle opere di restauro”. “Il duomo vecchio ha sempre avuto un posto importante nel cuore dei bresciani”, ha detto il sindaco Adriano Paroli, “e artisticamente è molto importante non solo per Brescia. Questo intervento è la dimostrazione di quanto teniamo alla nostra storia”.
Il primo cittadino ha anche ringraziato le fondazioni che hanno contribuito a finanziare il progetto. Commento ripreso anche da Graziano Tarantini, qui in rappresentanza della Fondazione Cariplo: “Per fortuna ci sono le fondazioni che come la Cariplo consentono di finanziare la cultura che è la nostra vera ricchezza”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.