26enne bresciano denunciato per resistenza e porto abusivo di arma

L'uomo, residente nella Bassa bresciana, sottoposto a controlli dei carabinieri nel Cremonese, ha tentato di scappare nei campi. Nella vettura aveva una scacciacani senza tappo rosso.

Più informazioni su

Bassa Bresciana. Era nel Cremonese un 26enne bresciano che, sottoposto a controllo dai carabinieri di Casalbuttano, ha tentato la fuga a piedi, abbandonando la vettura e, anche, una pistola scacciacani priva del tappo rosso.
E’ stato così denunciato a piede libero un giovane residente nella Bassa Bresciana che, la notte scorsa, aveva fermato la proprio auto sul ciglio della strada lungo la Sp 86, all’incrocio con la Sp 21, armeggiando nel baule, quando i militari si sono fermati per un controllo, scatenando la reazione dell’automobilista che è fuggito a piedi attraverso i campi. Una volta raggiunto ha tentato di opporsi al fermo.
Nel bagagliaio dell’auto è stata rinvenuta l’arma, fedele riproduzione di una Beretta 92. Il 26enne bresciano deve rispondere di resistenza e di porto abusivo di arma. La pistola è stata sequestrata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.