Lago di Garda, controlli e arresti (per spaccio) dei carabinieri

A Limone un 27enne deteneva 45 grammi già divisi in dosi. A Desenzano quattro denunciati per guida in stato di ebrezza. A Salò fermati tre uomini sospetti autori di un furto.

carabinieri Garda

Lago di Garda. In questo fine settimana, il comando provinciale Carabinieri di Brescia ha predisposto un rafforzamento nei servizi di controllo del territorio, con particolare riferimento alle aree del lago di Garda, molto affollate di turisti, e ai luoghi di maggiore aggregazione, anche giovanile. Sono state impegnate numerose pattuglie delle Compagnie Carabinieri di Salò e Desenzano del Garda anche con l’ausilio di etilometri e con il supporto di unità cinofile. e di un elicottero dell’Arma, del 2° Nec di Orio al Serio.
Complessivamente, sono state sottoposti a controllo 554 persone e 267 veicoli, nonché elevate 20 sanzioni al Codice della strada.
A Limone sul Garda, i Carabinieri hanno arrestato un 27enne per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti all’interno di un locale pubblico, poiché sorpreso con circa 45 grammi complessivi di hashish e marijuana, già suddivisi in dosi per la vendita. L’arresto è stato convalidato dal magistrato con il rito direttissimo. Inoltre una donna e un uomo sono stati segnalati alla Prefettura in quanto trovati in possesso di stupefacenti per uso personale. L’uomo, fra l’altro già sottoposto a sorveglianza speciale, è stato anche deferito per aver violato le disposizioni impostegli in quanto trovato in un esercizio pubblico in orario non consentito.
A Desenzano del Garda, Sirmione e Lonato, i Carabinieri hanno effettuato numerosi posti di controllo rinforzati, anche finalizzati a contrastare la guida sotto l’effetto di alcolici tramite l’impiego dell’etilometro, denunciando quattro persone per guida in stato di ebbrezza;
– A Salò, i Carabinieri della compagnia, in un parcheggio del lungolago, hanno individuato e fermato tre uomini ritenuti responsabili di tentato furto di un orologio ai danni di un passante, due dei quali sono anche stati arrestati per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.
– A Manerba del Garda, e lungo la gardesana, i Carabinieri hanno effettuato numerosi posti di controllo rinforzati e, con l’ausilio del velivolo, hanno ispezionato le spiagge affollate di turisti, sia sul Garda, sia sul vicino lago d’Idro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.