Quantcast

Botticino, Jason ha fretta e nasce tra le mura di casa

Il lieto evento ha colto di sorpresa i genitori che non hanno fatto in tempo a raggiungere l'ospedale per il parto. Il bimbo e la mamma godono di ottima salute.

Più informazioni su

(red.) Aveva fretta di nascere il piccolo Jason, il cui arrivo era atteso dai genitori per i primi giorni di febbraio. Ma lui non era d’accordo, evidentemente, e ha deciso di venire alla luce non solo in anticipi sui tempi, ma anche tra le mura domestiche.
E’ accaduto sabato 22 gennaio a Mattina, frazione di Botticino (Brescia), dove, alle 15.30, la giovane mamma, colta dalle contrazioni, non è riuscita ad arrivare in ospedale ed ha così partorito nella propria abitazione, assistita dal personale del 118 che, giunto sul posto, vista la velocità con cui la situazione stava evolvendo, ha assistito la donna ed il bambino, poi trasferiti agli Spedali Civili di Brescia.
Sia la mamma che il piccolo Jason godono di ottima salute.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.