Quantcast

Poliambulanza, scambio di neonate in culla: è giallo

Un episodio confermato anche dallo stesso ospedale che ha avviato un'indagine interna per accertare le responsabilità. Una coppia di genitori si è rivolta ad un legale.

(red.) La vicenda è di quelle che farebbe tremare ogni neogenitore: lo scambio in culla del proprio figlioletto appena nato.
Una trama su cui spesso sono stati costruiti i copioni dei film, ma stavolta, sfortunatamente, si è trattato di realtà e non di fiction per due coppie di genitori, che, come riporta Bresciaoggi, sono state le protagoniste di un clamoroso scambio di neonate, avvenuto alla Poliambulanza di Brescia. La stessa struttura sanitaria ha confermato la vicenda e ha aperto un’indagine interna per fare luce sulle responsabilità.
Una delle famiglie coinvolte ha deciso di aprire un’azione legale, dopo lo choc e le ripercussioni psicologiche subite, mentre l’altra coppia ha deciso di soprassedere.

Secondo quanto si apprende, dopo la nascita le due bimbe sarebbero state consegnate alle madri sbagliate: una delle puerpere, quella che si è rivolta ad un avvocato, per sei ore ha tenuto in braccio, allattato e fotografato una bambina che non era la sua. Ad accorgersi dell’errore il padre che ha notato che la piccola che la moglie teneva in braccio era più grande di quella che aveva partorito.
La domanda sorge spontanea: ma non ci sono i braccialetti al polso di madre e figlia per evitare questi errori? E qui spunta un giallo: sulla culla c’era il nome della bambina “giusta”, mentre il braccialetto, che non era al polso della neonata ma nel lettino, riportava quello della bambina partorita dall’altra mamma.
Ora si attendono gli sviluppi di una vicenda che ha lasciato forti ripercussioni su una coppia di neogenitori.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.