Quantcast

Darfo, controlli in stabili abbandonati: espulsi 5 clandestini

Ispezionati diversi fabbricati in disuso. Identificati sette stranieri, uno dei quali di soli 15 anni. Per cinque è scattata l'espulsione, mentre il minorenne è stato affidato ad un familiare.

(red.) Nella giornata di lunedì 17 gennaio, i Carabinieri della Compagnia di Breno (Brescia) hanno svolto un servizio di controllo straordinario del territorio, finalizzato al contrasto dell’immigrazione clandestina.
Raccogliendo alcune segnalazioni pervenute da cittadini residenti nel comune di Darfo Boario Terme, i militari hanno proceduto all’ispezione di una serie di stabili abbandonati, tutti fatiscenti e in precarie condizioni igieniche, utilizzati come dimora da stranieri irregolari sul territorio nazionale.

Venticinque carabinieri, dalle prime ore del mattino, hanno ispezionato l’ex asilo del Cappellino, l’albergo Bassini, una casa abbandonata in Corso Lepetit e l’abitazione del Parco del Paracadutista e hanno inoltre setacciato le sponde del fiume Oglio e il centro di Boario.
Sette persone, tutte di origine tunisina, una delle quali risultata avere 15 anni, sono state accompagnate presso la caserma di Via Dassa poiché non avevano al seguito il permesso di soggiorno o altro documento di identità.

All’esito delle operazioni di foto segnalamento e riscontro delle impronte digitali, cinque stranieri sono stati accompagnati presso il Centro per i Rimpatri di Gradisca di Isonzo (Go) e nei loro confronti è stata attivata l’espulsione dal territorio nazionale.
Il minore è stato affidato a un familiare, mentre il settimo tunisino è risultato essere in possesso di un provvedimento di sospensione dell’espulsione.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.