Quantcast

Fiamme sul Monte Maddalena, bresciani preoccupati

Il rogo è scoppiato nel primo pomeriggio di questo lunedì sul versante Sud della montagna cittadina. Sono intervenuti i vigili del fuoco e i volontari antincendi boschivi. Operativo anche un elicottero.

Più informazioni su

(red.) Diverse squadre dei Vigili del fuoco sono intervenute fin dal primo pomeriggio, intorno alle 15,30 di questo lunedì, per un incendio scoppiato sul monte Maddalena, il colle che sovrasta la città di Brescia. La circostanza ha allarmato molti bresciani i quali non hanno potuto fare a meno di preoccuparsi per la grossa colonna di fumo che si è levata dal versante Sud della montagna, circa tra il settimo e l’ottavo tornante, poco più  su del San Gottardo.
Più tardi, verso sera, il fronte del rogo si è spostato più in basso e appariva nettamente sul fianco della montagna sopra viale Bornata, più o meno sul vecchio percorso della funivia. Si tratta di una zona nella quale non si trovano strade ed è difficile raggiungerla direttamente: questo ha reso complicato il lavoro di spegnimento, reso ancora più difficile dal fumo acre che gravava su tutta l’area e che ha fatto sentire i propri effetti anche in città.

Incendio monte maddalena

Oltre alle squadre dei pompieri, sono intervenuti anche i volontari dell’antincendio boschivo della Protezione civile di Nave e della Val Carobbio e i carabinieri forestali. Gli elicotteri si sono alzati in volo per gettare sulle fiamme l’acqua prelevata dai laghetti del Parco delle Cave.
Non sono molti i residenti nei dintorni, ma tutti hanno chiamato preoccupati che l’incendio, alimentato dal vento che soffia e muove il fronte creando nuovi focolai, potesse raggiungere le loro abitazioni.
Le ultime informazioni dicono che il fronte del rogo sarebbe stato contenuto, anche se c’è molto lavoro da fare per spegnerlo e mettere in sicurezza tutta la zona.

Incendio monte maddalena

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.