Quantcast

Omicidio nautico, una mozione alla giunta regionale

(red.) Sicurezza e prevenzione e soprattutto provvedimenti adeguati al fine di perseguire gli incidenti che avvengono in acque marine, lacuali e fluviali. Una mozione è stata presentata alla giunta regionale perché solleciti il governo perché sia accelerato l’iter di approvazione del DDL S. 1402 del 9 luglio 2019: “Introduzione del reato di omicidio nautico e del reato di lesioni personali nautiche”, ancora fermo in Commissione Giustizia del Senato.
“Il legislatore”,  affermano Gabriele Barucco e i firmatari della mozione, “ha per compito la tutela della circolazione delle persone in tutte le modalità. Quindi è auspicabile l’estensione delle norme penali previste per l’omicidio stradale e per le lesioni personali gravi o gravissime anche ai casi in cui la morte o le lesioni siano causati da soggetti alla guida di imbarcazioni”.
“L’omicidio stradale e quello nautico vanno equiparati, consentendo di perseguire con forza un comportamento che, fino ad oggi, è sanzionato in maniera inadeguata”, conclude Barucco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.