Quantcast

Ghedi, non risponde all’amica: lo salva la Polizia Locale

Un 53enne nigeriano, che, da giorni, non rispondeva alle chiamate di una connazionale, è stato soccorso dagli agenti che lo hanno trovato a terra, in casa sua, vittima di un grave malore.

Più informazioni su

(red.) Una telefonata gli ha salvato la vita. E’ accaduto a Ghedi, nel bresciano, dove una cittadina nigeriana residente a Verona ha contattato la polizia locale riferendo di avere più volte chiamato al cellulare un amico che riede nella cittadina della Bassa bresciana, senza mai ottenere risposta.
Per questo motivo, allarmata e temendo che al connazionale fosse accaduto qualcosa, ha allertato gli agenti che si sono così recati a casa dell’uomo, un 53enne, che da alcuni giorni non dava notizia di sè. Confermata l’assenza dell’uomo anche dai vicini di casa, un agente si è allora arrampicato fino al balcone dell’appartamento nel centro storico notando, attraverso la tapparella abbassata, un corpo immobile, a terra.
I poliziotti hanno allora sfondato la porta d’ingresso rinvenendo il 53enne sul pavimento, ancora cosciente ma incapace di alzarsi. Sul posto è intervenuta un’ambulanza che ha trasferito l’uomo, paralizzato parzialmente forse a causa di un ictus, alla Poliambulanza.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.