Quantcast

Variante Covid, bloccati in Sudafrica rugbisti e arbitro

Il bresciano Andrea Piardi e i giocatori delle Zebre di Parma impossibilitati a rientrare in Italia a causa del blocco ai voli aerei con il paese africano.

(red.) La variante sudafricana del Covid19 fa sentire le sue prime conseguenze a motivo dello stop ai voli dal e per il continente africano.
La squadra di rugby delle Zebre di Parma e l’arbitro bresciano Andrea Piardi sono infatti rimasti bloccati a  Città del Capo, dove la squadra emiliana avrebbe dovuto giocare contro gli Stormers, un match valido perla sesta giornata dello United Rugby Championship, e, sabato prossimo, con gli Sharksa Durban.

Anche i rugbisti bresciani Luca Andreani e Guglielmo Palazzani sono bloccati in albergo a Città del Capo in Sudafrica. I due atleti si trovavano nel Paese africano per prendere parte con la squadra a una doppia trasferta del campionato United Rugby Championship.
Piardi, questo sabato, avrebbe dovuto arbitrare la partita tra gli Sharks e i gli Scarlets e, la settimana successiva, quella fra gli Stormers e i Cardiff Blues, ma tutti i match sono stati sospesi e rinviati a data da destinarsi.
L’arbitro bresciano è rimasto quindi bloccato a Città del Capo, per lo stop ai voli aerei con l’Italia. L’unica possibilità, in fase di organizzazione, è un volo charter per giocatori e direttore di gara.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.