Quantcast

Trovato alla Badia furgone col bottino di un colpo a Treviglio

Il mezzo rubato nel Mantovano è stato usato per un furto messo a segno giovedì notte in un laboratorio odontoiatrico della Bergamasca. Perché era stato parcheggiato a Brescia?

Più informazioni su

(red.) Una pattuglia della Volante della Questura di Brescia ha recuperato venerdì sera in una strada del villaggio Badia un furgone rubato in provincia di Mantova alla fine di ottobre. Era parcheggiato e conteneva macchinari odontoiatrici (quattro fresatrici e materiale dentale grezzo) per un valore di circa 200 mila euro.
Gli oggetti provenivano da un furto compiuto alle 4 della notte di giovedì a Treviglio, provincia di Bergamo, presso il laboratorio odontoiatrico «Rossoni & Casirati», che occupa una sessantina di dipendenti. C’erano allarmi e telecamere, ma la banda di sei persone che ha messo a segno il colpo ha lavorato velocemente riuscendo anche a fuggire verso la BreBeMi. Probabilmente tramite l’autostrada sono quindi arrivati a Brescia col furgone.
Ma perché hanno abbandonato il mezzo contenente il bottino? Forse doveva passare qualcuno a ritirarlo ma la polizia è arrivata prima. E si trattava di un complice oppure di un ricettatore? Le domande sono molte, ma per il momento una sola cosa è certa: si tratta di una banda bene organizzata se ha potuto rubare un furgone nel Mantovano, usarlo per un colpo nella Bergamasca e parcheggiarlo nel Bresciano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.