Quantcast

Brescia, le Fiamme Gialle sequestrano 660 mila euro

Un agente assicurativo, condannato per truffa, aveva proposto alla clientela investimenti in polizze finanziarie rivelatesi inesistenti.

(red.) La Guardia di Finanza di Brescia ha eseguito, su delega della locale Procura della Repubblica, un provvedimento di sequestro nella forma per equivalente di disponibilità finanziarie e quote societarie per un ammontare complessivo fino alla concorrenza di circa 663mila euro.
Si è trattato di investigazioni condotte dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria bresciano conseguenti alla condanna di un agente assicurativo per il reato di truffa, perché aveva proposto alla clientela investimenti in polizze finanziarie rivelatesi inesistenti.

Muovendo da tale sentenza, le indagini di polizia giudiziaria, coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica, Carlo Pappalardo, si sono concentrate sul trasferimento, da parte del condannato, di disponibilità finanziarie provento della truffa ad un altro soggetto, anch’egli agente assicurativo. Quest’ultimo, consapevole della provenienza illecita delle somme, si era a sua volta adoperato per movimentarle su rapporti bancari di alcune società a lui riferibili, impegnandosi a restituirle in un secondo momento, dopo averle sostituite e confuse con altro denaro di provenienza lecita, così da ostacolare la riconducibilità del denaro alla truffa consumata.

Quanto emerso ha indotto il pm a richiedere ed ottenere dal gip del Tribunale di Brescia il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca nella forma per equivalente della somma oggetto di riciclaggio, fino a concorrenza di 663mila euro, eseguita sulle disponibilità finanziarie e quote societarie dell’agente assicurativo resosi responsabile dell’operazione di riciclaggio.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.