Quantcast

Fiamme Gialle scoprono giro di controlli fiscali pilotati: 11 arresti tra imprenditori e finanzieri

Più informazioni su

(red.) Uno studio bresciano che si offriva come tramite tra imprese e un gruppetto di agenti delle Fiamme Gialle, per pilotare controlli fiscali e, di fatto, renderli innocui.
Secondo quanto ricostruito dalla Guardia di Finanza, che avrebbe scoperto una serie di connessioni illecite tra imprenditori e pubblici ufficiali, un consulente fiscale sarebbe al centro di un sistema illecito che coinvolgerebbe, inoltre, cinque imprenditori, quattro finanzieri e un funzionario dell’Agenzia delle Entrate di Brescia. Tra questi sette avrebbero ricevuto sette misure cautelari in carcere, mentre quattro ai domiciliari.

 

«Con le indagini, condotte dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Brescia, sono state scoperte e disvelate una serie di connessioni illecite tra imprenditori e pubblici ufficiali, aventi quale “baricentro” uno studio professionale bresciano. In dettaglio, le investigazioni hanno consentito di appurare che il professionista si offriva quale intermediario al fine di pilotare taluni controlli fiscali in corso nei confronti dei propri clienti e garantiva la disponibilità di informazioni riservate esclusivamente agli Uffici finanziari grazie ad una rete di contatti illeciti».

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.