Quantcast

Brescia, morto il ciclista 73enne investito in via Chiappa

Troppo gravi le ferite riportate nell'impatto con un suv: Tullio Vidaletti era stato sbalzato dalla sella, finendo in un campo. E' deceduto alla Poliambulanza dove era ricoverato dal 26 ottobre.

(red.) Troppo gravi le ferite riportate nell’incidente in bicicletta avvenuto lo scorso 26 ottobre in via Chiappa a Brescia: non ce l’ha fatta Tullio Vidaletti, il ciclista 73nne di Botticino travolto da un’auto mentre, in sella alla sua due ruote, percorreva la strada in direzione di via Serenissima
L’anziano, appassionato di ciclismo e volontario dell’associazione Croce Valverde, era ricoverato in ospedale dopo il gravissimo scontro con un suv che stava cercando di evitare l’impatto con un camion rifiuti che stava svoltando: nell’urto il ciclista era stato sbalzato in un campo attiguo alla strada.

Il 73enne era stato soccorso, ma le sue condizioni erano apparse subito gravissime: aveva subito un arresto cardiocircolatorio e un importante trauma cranico. Era ricoverato da martedì scorso nel reparto di Rianimazione in Poliambulanza. Al vaglio ora la posizione dei conducenti dei due mezzi, il camionista e l’automobilista: il reato contestato è quello di omicidio stradale.
L’uomo lascia moglie e un figlio. I funerali sono fissati per giovedì 4 novembre alle 14,30 nella basilica minore di Santa Maria Assunta a Botticino Sera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.