Quantcast

Palazzolo sull’Oglio, la nuova Rsa nell’ex Italcementi

In attuazione dell'accordo per il recupero urbanistico dell'ex cementificio è stato firmato il passaggio di 13 mila metri quadrati della vasta area dalla Leaseco One al comune per la realizzazione di servizi pubblici.

(red.) Ben 13mila metri quadrati circa di terreno ceduti al Comune di Palazzolo sull’Oglio da destinarsi all’edificazione di nuovi servizi pubblici e in particolare alla realizzazione della nuova Rsa (Residenza Sanitaria per Anziani), come stabilito nel mandato amministrativo.

“Entra nel vivo uno dei punti chiave del secondo mandato dell’amministrazione del sindaco Gabriele Zanni”, informa una nota, “ovvero la realizzazione di una nuova Casa di Riposo che possa far fronte alle mutate e sempre maggiori esigenze della cittadinanza, senza però consumare nuovo suolo, ma al contrario andando a riqualificare una delle aree più sensibili del patrimonio cittadino, ovvero quello dell’ex cementificio Italcementi, in zona Calci”.

“Un lavoro lungo, meticoloso e laborioso”, prosegue il comunicato, “che aggiunge un nuovo e determinante tassello all’iter intrapreso grazie all’atto notarile firmato lo scorso martedì 12 ottobre tra l’amministrazione e la società proprietaria dell’area ex Italcementi, che cede definitivamente così una porzione di 13mila metri quadri in virtù dell’accordo già deliberato in consiglio comunale l’anno scorso e sottoscritto a gennaio di quest’anno”.

Il 26 novembre 2020 il consiglio comunale aveva autorizzato la stipula di un accordo con la società Leaseco One Srl, proprietaria dell’area dell’ex cementificio Italcementi. L’accordo era propedeutico alla predisposizione della variante al Piano di Governo del Territorio (Pgt) relativa allo stesso comparto dell’ex cementeria.
Avuto l’ok dal consiglio comunale, l’amministrazione ha potuto firmare l’accordo poco dopo – l’8 gennaio 2021 – con la società Leaseco One.

In attuazione dell’accordo di gennaio, ora la Leaseco One ha ceduto al Comune di Palazzolo sull’Oglio un’area di circa 13mila metri quadrati, individuata come sedime per la realizzazione della nuova Rsa; a sua volta il Comune ha deliberato e qualificato il comparto come di rigenerazione urbana e riconosciuto alla Leaseco One condizioni favorevoli per agevolare il recupero urbanistico dell’area dell’ex cementificio.

“In sintesi con l’attuazione di questo importante accordo tra il Comune di Palazzolo sull’Oglio e la proprietà dell’area ex cementificio Italcementi”, si legge ancora nella nota, “l’amministrazione potrà raggiungere fattivamente il duplice obiettivo da un lato portare avanti l’iter per l’edificazione di una nuova Rsa in una zona di valore paesaggistico e dall’altro di incentivare un’attesa e molto significativa rigenerazione urbanistica, in un’area da troppo tempo abbandonata”.

“È stata una negoziazione e un’operazione complessa e lunga quella che ci ha consentito di vederci ceduta un’area di importanti dimensioni, dove potrà trovare una collocazione la nuova Rsa”, ha commentato il sindaco Gabriele Zanni. “Un’area sicuramente di pregio che speriamo possa invogliare operatori del settore ad avanzare proposte per la realizzazione e gestione di una nuova Casa di Riposo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.