Quantcast

Ospitaletto, esplosione dal dentista: tre persone ustionate

Si tratta di un collaboratore dello studio di via Zanardelli, il più grave, della sua assistente e di una paziente di 14 anni. L'incidente sarebbe stato provocato dallo scoppio di un becco Bunsen.

Più informazioni su

(red.) La Procura di Brescia ha aperto un fascicolo sull’ esplosione verificatasi in uno studio dentistico di via Giuseppe Zanardelli a Ospitaletto che ha provocato ustioni a tre persone che si trovavano in quel momento sul posto. Ad avere la peggio un collaboratore dello studio, un dentista di 44 anni che ha riportato ustioni di 2° e 3° grado al volto, al collo, al torace, all’addome e agli arti superiori. L’uomo è stato trasportato in codice rosso all’Ospedale Civile di Brescia e quindi trasferito in un centro grandi ustionati Villa Scassi di Genova.

La sua assistente, una donna di 40 anni, ha riportato ustioni di 2° grado al volto e al torace ed è stata trasferita in codice giallo alla Poliambulanza.
Ustioni di 1° grado al volto e a una mano per la ragazza di 14 anni che si trovava in quel momento sotto i ferri e che è stata portata in codice giallo al pronto soccorso pediatrico del Civile.

L’esplosione si è verificata all’interno dello studio “Sorriso amico”, nel complesso residenziale e commerciale di fronte alle scuole elementari del paese.
Sul posto, oltre ai soccorsi sanitari del 118, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri ai quali è affidata la ricostruzione della dinamica dell’incidente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.