Quantcast

Convalidato l’arresto del tunisino con 4 coltelli in auto

Si è scoperto che l'uomo, qualche ora prima, era stato denunciato per avere minacciato di morte la coniuge. Viaggiava con un connazionale con 4 lame occultate in macchina.

Più informazioni su

(red.) E’ stato convalidato il fermo del cittadino tunisino che, nella notte tra venerdì e sabato, durante un controllo di polizia, era stato trovato in possesso di quattro coltelli di grosse dimensioni, occultati in macchina, nella zona di via Battaglie, in città.

L’uomo è stato arrestato, come disposto nell’udienza di convalida del gip dopo la scoperta che lo straniero, il quale viaggiava come passeggero sulla vettura di un connazionale, irregolare, senza patente e trovato positivo all’alcoltest, era stato denunciato da poche ore dalla moglie, per averla minacciata di morte. Sulla vettura c’erano quattro coltelli, con lame lunghe una decina di centimetri, oggetti atti ad offendere nascosti sotto i sedili anteriori e posteriori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.