Quantcast

Denunciato cacciatore: ha sparato a un picchio rosso

L'episodio a Corte Franca, dove l'uomo è stato notato dalle guardie volontarie che hanno chiamato i carabinieri forestali. Aveva anche uccelli da richiamo con gli anellini contraffatti.

(red.) Cacciatore irriducibile e incurante delle regole, ha sparato a un picchio rosso maggiore, uccello protetto e ben riconoscibile, e possedeva volatili di richiamo con anellini contraffatti. Passerà dei guai il cacciatore intercettato dalle guardie volontarie di Arci Caccia Brescia e Sva di Legambiente nelle campagne di Corte Franca.
Le guardie hanno allertato la centrale operativa dei carabinieri forestali, che hanno sequestrato il fucile e l’esemplare ucciso. Sequestrati anche una quindicina di uccelli da richiamo tenuti nelle gabbiette con gli anellini di riconoscimento risultati contraffatti. Il cacciatore è stato denunciato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.