Quantcast

Rezzato, dal Gip la 50enne che ha investito una neonata

La donna, che era ubriaca e aveva tracce di cocaina nel sangue, è ai domiciliari. La piccola, investita con la madre, sta meglio ed è stata dimessa dall'ospedale.

(red.) Comparirà davanti al Gip di Brescia la 50enne che che, una settimana fa, a Rezzato, ha investito una mamma che passeggiava con la sua neonata. 
La donna, a bordo di una minicar, mentre percorreva via Perlasca, ha perso il controllo del mezzo su cui viaggiava travolgendo la ragazza che spingeva il passeggino. La neonata di un mese ha riportato ferite, mentre la giovane mamma, una 29enne, è rimasta illesa.

L’automobilista era risultata positiva all’alcoltest: nel sangue aveva un tasso alcolemico di 1,70 (più di tre volte il limite consentito) e gli esami a cui era stata sottoposta una volta portata in ospedale avevano riscontrato anche la presenza nel suo fisico di tracce di cocaina. La cinquantenne, residente a Rezzato, martedì era stata arrestata e collocata ai domiciliari. La donna era già stata denunciata in passato per lesioni stradali.
Le è stata sequestrata la vettura e ritirata la patente.

“Mi sono fermata a prendere un aperitivo dopo il lavoro”, aveva spiegato la donna agli agenti della Locale di Rezzato intervenuti per i rilievi.
Nel frattempo migliorano le condizioni della neonata che è stata dimessa dal Civile dove si trovava ricoverata da venerdì.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.