Quantcast

Gardone, rapinò minorenne, arrestato un 16enne

Il ragazzino, lo scorso agosto, picchiò e derubò un coetaneo alla stazione di Brescia. E' stato riaffidato alla comunità in cui si trovava per un furto commesso in precedenza.

(red.) I Carabinieri della Compagnia di Gardone Val Trompia, martedì 22 settembre, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale per i minorenni di Brescia, su richiesta della locale Procura della Repubblica per i minorenni, nei confronti di un ragazzo residente in provincia– di poco più di sedici anni – indagato per rapina ai danni di un 17enne.

Il provvedimento scaturisce dalla denuncia presentata dalla vittima ai Carabinieri di Gussago ad agosto scorso.

Il 17enne, che si trovava nei pressi della stazione ferroviaria di Brescia, venne colpito con calci e pugni e quindi derubato della la catenina che portava al collo. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica dei Minori di Brescia e avviate dopo la denuncia presentata presso i carabinieri di Gussago qualche giorno dopo la rapina violenta, si sono avvalse delle riprese video delle telecamere cittadine, ma anche delle testimonianze delle persone che assistettero all’aggressione e ai riconoscimenti fotografici, grazie a cui è stato possibile identificare il giovane.

Dopo le formalità di rito, il 17enne è stato riaffidato alla stessa comunità dove già si trovava per avere commesso furti in negozi nel mese di maggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.