Quantcast

Indagato avvocato bresciano: sequestro preventivo da un milione di euro

Nei guai un avvocato penalista bresciano di 68 anni residente nella nostra provincia. Avrebbe distratto fondi da una società di cui era amministratore e poi liquidatore.

Più informazioni su

(red.) Guai per un avvocato penalista bresciano di 68 anni residente nella nostra provincia. Martedì scorso la Guardia di finanza di Brescia ha, infatti, eseguito a suo carico un sequestro preventivo di 1 milione di euro disposto dal gip Giulia Costantino del tribunale di Brescia su richiesta del pubblico ministero Carlo Pappalardo dopo la denuncia di un ex socio del legale e dell’attuale liquidatore di una società.

Il professionista è indagato a piede libero per appropriazione indebita, autoriciclaggio e intestazione fittizia. Secondo l’indagine, il legale avrebbe distratto la cifra di un milione di euro da una società con sede a Borgosatollo di cui era stato amministratore e, in un secondo momento, liquidatore, girando il denaro a se stesso e ai suoi familiari più stretti.

Secondo gli investigatori 247 mila euro sarebbero stati usati per l’acquisto di altre società e di beni personali come auto e arredi per la casa. Durante la perquisizione della Guardia di Finanza nell’abitazione dell’avvocato sono state sequestrate alcune autovetture. Al professionista sono anche stati congelati i conti correnti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.