Quantcast

Sale Marasino, rubato il defibrillatore pubblico

Sulla vicenda indagano le forze dell'ordine. Il dispositivo salvavita era collocato in una teca accanto all'ex biblioteca.

(red.) Un furto che lascia l’amaro in bocca quello avvenuto a Sale Marasino, nel bresciano, dove è stato sottratto il defibrillatore pubblico collocato nell’apposita teca accanto all’ ex biblioteca, nel centro del paese sebino.

Il dispositivo era stato donato al Comune e posizionato in una delle aree più frequentate della cittadina con l’obbiettivo di offrire uno strumento di primo intervento cittadinanza e turisti in caso di attacco cardiaco.

Chi lo ha sottratto non potrà comunque commercializzare il dispositivo del 118 che è numerato e quindi rintracciabile.
Sulla vicenda indagano le forze dell’ordine.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.