Quantcast

San Felice, 79enne stroncato da malore in acqua

Nulla da fare per l'anziano di origini milanesi che è stato trovato a quattro metri di profondità da un 16enne che faceva snorkeling.

(red.) Nulla da fare per il turista milanese di 79 anni colto da malore mentre nuotava nelle acque del Garda a San Felice del Benaco, nel bresciano.

Il corpo dell’uomo, che da anni trascorreva le vacanze nella cittadina gardesana, è stato trovato a quattro metri di profondità da un ragazzo di 16 anni, che stava facendo snorkeling.

Il giovane, spaventatissimo, ha subito lanciato l’allarme e la Guardia costiera è intervenuta per i soccorsi:  l’anziano è stato trovato e trasbordato sul mezzo navale, mentre sopraggiungevano i soccorsi del 118. Inutili i tentativi di rianimazione: per il 79enne non c’è stato nulla da fare.

Sulla spiaggia c’era la moglie dell’uomo che non si è accorta subito della mobilitazione dei mezzi di soccorso ed è rimasta choccata  alla notizia del malore fatale del compagno. La coppia, che ha una seconda casa a Roà Volciano, era una frequentatrice abituale delle spiagge del Benaco.

Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della compagnia di Salò e la polizia Locale di San Felice del Benaco.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.