Quantcast

Salò, sotto la lente dei Ris l’incidente nautico

Iniziati gli accertamenti tecnici per stabilire chi fosse alla guida dell' Aquarama che, lo scorso 19 giugno, ha investito ed ucciso Greta ed Umberto.

(red.) Si è svolto venerdì 23 luglio il primo degli accertamenti tecnici eseguiti dai carabinieri del Ris di Parma sui reperti sequestrati dalla procura di Brescia nell’inchiesta per l’incidente nautico dello scorso 19 giugno a salò, costato la vita a Greta Nedrotti e ad Umberto Garzarella. Ad essere analizzati gli aspetti biologici che quelli merceologici.

Salò Garzarella Nedrotti tedeschi investitori motoscafo barca natante con cadavere trovato a salò

Le famiglie delle vittime hanno nominato come perito di parte il generale Luciano Garofano, ex comandante del Reparto investigazioni scientifiche della città emiliana. A garofano spetterà il compito di investigare sui reperti di natura biologica, utili a definire chi fosse a bordo dell’Aquarama che ha travolto ed ucciso i giovani fidanzati ed accertare in questo modo le responsabilità dei due indagati, i turisti tedeschi di 52 anni, Patrick Kassen (in carcere con l’accusa di omicidio colposo ed omissione di soccorso) e il collega Christian Teismann, proprietario del motoscafo e indagato a piede libero per i medesimi reati.

Martedì 27 luglio è attesa la perizia sui telefoni cellulari degli indagati, mentre il giorno successivo i carabinieri del Ris torneranno ad esaminare, alla presenza delle parti, i reperti prelevati sulla scena della tragedia.

E proprio i resti dell’incidente nautico potrebbero “parlare” e ricostruire, nel modo più preciso possibile, la dinamica dell’incidente e le responsabilità da ascrivere ai protagonisti di questa tragica vicenda.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.