Quantcast

Manerba, rubata targa intitolata alle vittime delle foibe

Vandalismo o gesto politico dietro alla sparizione della lastra intitolata a due vittime delle tragedia istriana?

(red.) Un atto di vandalismo che lascia sgomento ed amarezza quello avvenuto nella notte tra mercoledì14  e giovedì 15 luglio a Manerba del Garda, nel bresciano, dove è stata divelta e rubata la targa intitolata alle vittime delle foibe.

La lastra era apposta sulla pietra collocata nel parco pubblico che il Comune benacense ha intitolato a due figure simbolo dei massacri delle Foibe e dell’Esodo Giuliano Dalmata: Nidia Cernecca, profuga istriana e cittadina onoraria di Manerba, e Norma Cossetto, giovane studentessa uccisa e infoibata in Istria all’indomani dell’8 settembre 1943, insignita nel 2015 dal Presidente Ciampi della Medaglia d’Oro al Valore Civile.

“Gravissimo atto di inciviltà e ignoranza” lo ha definito ì il sindaco di Manerba del Garda, Flaviano Mattiotti, mentre per l’assessore alla Cultura Noemi Avigon (proponente l’intitolazione della targa alle due vittime istriane) si tratta di “un episodio che non è solo un semplice atto di vandalismo”.

Le indagini sulla vicenda sono in corso.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.