Quantcast

Sarezzo, operaio morto: lavorava in nero?

In corso le indagini sulle circostanze dell'infortunio costato la vita a Roberto Bigini, 60enne deceduto dopo una caduta da una scala.

(red.) Era stato assunto “in nero” Roberto Bigini, l’artigiano di 60 anni deceduto in ospedale dopo un incidente avvenuto mercoledì 7 luglio in un cantiere in via Galilei a Zanano, frazione di Sarezzo (Brescia)?

Un interrogativo a cui dovranno dare risposta le indagini avviate dalla Compagnia di Gardone Valtrompia ed i tecnici della Medicina del Lavoro, intervenuti sul luogo dell’infortunio, e una domanda che attende risposta anche da parte dei familiari dell’imbianchino.

L’uomo, originario della Toscana, ma residente da 20 anni nella provincia bresciana, si trovava nella zona industriale di Zanano per effettuare l’imbiancatura esterna di un capannone. Sembra che quello fosse il suo primo giorno di lavoro, dopo avere chiuso la propria ditta individuale a causa della pandemia.

Le forze dell’ordine che hanno effettuato gli accertamenti sul tragico incidente sul lavoro, non  hanno ancora rintracciato i documenti relativi ad una assunzione regolare e, quindi, ad una regolare copertura assicurativa.
Secondo i primi riscontri, inoltre, l’uomo sarebbe caduto da un’altezza di due metri mentre si trovava  lavorare su una scala, ma, secondo il legale della famiglia del 60enne, le gravissime ferite riportate non sarebbero compatibili con la dinamica riferita.

La Procura intanto non ha ancora disposto il nulla osta per le esequie, in attesa che vengano concluse tutte le verifiche del caso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.