Quantcast

L’addio a Greta, gli indagati scrivono una lettera

A Maderno il saluto alla 25enne morta nell'incidente nautico a Salò. Dalla Germania una mail di condoglianze alle famiglie delle vittime.

(red.) Anche Toscolano Maderno si prepara per l’ultimo saluto a Greta Nedrotti, la 25enne morta sabato 19 giugno nell’incidente nautico avvenuto nelle acque del lago di Garda, a Salò.
Dopo l’addio a Umberto Garzarella, il 37enne deceduto con l’amica nell’impatto con il motoscafo guidato da due turisti tedeschi, indagati a piede libero per omicidio colposo ed omissione di soccorso, avvenuto giovedì mattina a Salò, ora la comunità di Maderno si stringe attorno alla famiglia della studentessa.
Alle 15, la salma di Greta raggiungerà la parrocchiale di Maderno e, dopo le esequie, le spoglie verranno tumulate nel cimitero cittadino.
La famiglia della giovane ha chiesto, per chi lo desidera, che vengano effettuate donazioni ai Volontari del Garda, il gruppo che ha individuato, a 100 metri di profondità il corpo della giovane, sbalzata dal gozzo a seguito del violento speronamento.

Per ricordare Greta, amici e familiari hanno chiesto alla questura di Brescia di poter organizzare, per sabato 10 luglio, a partire dalle 21,30, una fiaccolata che partirà dalla piazza di Maderno in direzione del lungolago. A seguito della tragedia sul Benaco, il sindaco di Salò ha emesso un’ordinanza che limita la velocità dei natanti privati sulle acque del Garda

Dalla Germania, intanto, una lettera di condoglianze è stata inviata alle famiglie di Umberto e Greta. Una missiva in cui, secondo quanto riporta Il Giornale di Brescia, i due manager 52enni che erano a bordo del motoscafo che ha speronato il gozzo su cui trovavano i due ragazzi, confermerebbero la loro versione, ovvero quella di non essersi accorti di avere urtato un’altra imbarcazione,  e di “avere acceso due candele” in memoria delle vittime che, però, nel testo, non vengono citate con il proprio nome, ma come “persone a voi care”.
La lettera, spedita via mail, è firmata solo con le iniziali dei due indagati.

Salò Garzarella Nedrotti tedeschi investitori motoscafo barca natante con cadavere trovato a salò

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.