Quantcast

Accoltella rivale a Desenzano e scappa: arrestato nella Bassa

(red.) È terminata la fuga dell’italiano accusato di tentato omicidio dopo un’aggressione con coltello a Rivoltella. Nel pomeriggio odierno, i Carabinieri della Compagnia di Desenzano del Garda, unitamente ai militari della Compagnia Carabinieri di Verolanuova, a seguito dell’ininterrotta attività di ricerca condotta sin dalle prime battute, hanno rintracciato M.C. presso un’abitazione di Verolanuova. I militari, dopo aver ripercorso tutto il tragitto fatto dal fuggitivo, hanno individuato l’autovettura utilizzata per la fuga all’esterno di un appartamento del comune nella Bassa.

 

Il proprietario dell’abitazione, alla vista dei militari, ha tentato di eludere il controllo riferendo che in casa era presente solo un’amica. Una volta all’interno, l’uomo e la donna non credevano che i militari avrebbero effettuato un’accurata perquisizione domiciliare. M.C., infatti, è stato trovato mentre tentava di nascondersi sotto il letto della camera da letto e tratto in arresto. All’interno del suo borsello, inoltre, i Carabinieri hanno trovato e sottoposto a sequestro anche un coltello, verosimilmente quello utilizzato per l’aggressione. L’uomo, a conclusione degli accertamenti, è stato condotto presso il carcere cittadino in attesa dell’udienza di convalida. I due, invece, deferiti in stato di libertà per il reato di favoreggiamento personale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.