Quantcast

Tenta di rubare nella sede di “Mamme e papà separati”: arrestato 28enne

Si tratta di un immigrato della Guinea. L'associazione ha subito diversi furti negli ultimi mesi.

(red.) Nella serata di ieri, gli Agenti della Squadra Volante – Questura Brescia- hanno ricevuto una richiesta di intervento al 112 da parte di un uomo per tentato furto nella Associazione, di cui è socio, situata in Via Rose. La struttura in questione, che ospita diverse associazioni di volontariato, negli ultimi mesi è stata martoriata da decine di furti, nonché atti vandalici, provocando sdegno nella cittadinanza e nei residenti della zona.
Gli operatori della Volante si sono recati immediatamente sul posto e, notando un uomo che scappava, l’hanno prontamente bloccato.

 

Il personale operante ha accertato che l’uomo, un 28enne cittadino guineano, con precedenti specifici ed irregolare sul territorio nazionale, si era introdotto nella proprietà dei richiedenti scardinando il portoncino d’ingresso e, mentre cercava di introdursi nella sede dell’associazione “Mamme e papà separati”, veniva scoperto dalla vittima tentando a quel punto di scappare. Il denunciante ha iniziato ad inseguire il malfattore e nel contempo ha richiesto l’intervento della Polizia di Stato che è immediatamente sopraggiunta proprio durante l’inseguimento. A poca distanza dal luogo del tentato furto i poliziotti hanno individuato, bloccato ed arrestato l’autore del tentato furto con la refurtiva. Alla luce dei fatti accertati, i poliziotti hanno tratto in arresto l’uomo per il reato di tentato furto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.