Quantcast

Inseguito in auto dalla Locale si nasconde nel parcheggio delle guardie

Un cittadino cingalese privo della patente era alla guida di una Audi di proprietà di un parente. Catturato alla fine di un inseguimento per le strade della città.

Più informazioni su

(red.) Un cittadino cingalese privo di patente al volante di una Audi A5 di proprietà di un parente non ha rispettato l’alt impostogli in via Calatafimi da una pattuglia della Polizia Locale di Brescia e ha cercato di sfuggire all’inseguimento delle guardie correndo in auto per le strade della città, qualche volta anche contromano per seminare i poliziotti.
Una corsa folle che avrebbe potuto provocare feriti o peggio, ma che per fortuna non ha avuto conseguenze per i passanti. La fuga è finita quando il cingalese s’è infilato in un parcheggio che si stava aprendo, facendo impennare l’Audi per la velocità, senza accorgersi che stava entrando proprio nel posto peggiore per lui: si trattava infatti nel parcheggio della Polizia Locale di Brescia.
Quando s’è reso conto di essersi infilato da solo nella trappola, l’uomo ha cercato di scappare a piedi e c’è stata una colluttazione con le guardie che l’hanno catturato, arrestandolo per resistenza a pubblico ufficiale. Processato sabato per direttissima, è stato condannato a dieci mesi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.