Quantcast

“Mi hai tradito!”: 44enne ferisce il marito a colpi di mannaia

(red.) Era convinta che il marito avesse una relazione con una cugina, così non ha perso tempo: nonostante sia una donna alta meno di 1,60 e lui più grande e grosso, ha preso in cucina il coltello e la mannaia cominciando a menare fendenti.
Il marito è stato ferito al collo e alla testa. E, dicono le cronache, quello accaduto venerdì sera nell’appartamento della coppia in via Slataper, dietro Porta Trento, non è nemmeno il primo caso di scontro famigliare a mano armata. Sembra infatti che la signora avesse già tentato di colpire il consorte con una lama la settimana prima, per fortuna senza centrare il bersaglio.
Venerdì a chiamare la Polizia ci hanno pensato i vicini, che hanno accolto e prestato le prime cure al poveretto, un 48enne originario della Sri Lanka, che per sfuggire all’assalto della moglie si era rifugiato sulle scale. La signora, 44 anni e anche lei cingalese, non mollava la presa e anche più tardi lo stava cercando per regolare i conti, tanto che gli operatori sanitari della Croce Bianca, arrivati per primi sul posto, l’hanno trovata che girava ancora armata di tutto punto sulle tracce del marito.
Solo davanti agli agenti della Volante la donna si è calmata, ha consegnato le armi ed è stata trasferita in Questura. Nell’udienza per direttissima celebrata sabato mattina il Gip ha convalidato l’arresto e la 44enne è stata posta ai domiciliari in attesa del processo. Sono stati coinvolti anche i Servizi sociali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.