Quantcast

Opera (Mi), mascherine agli amici e non alle Rsa e reati ambientali: anche un bresciano

Un architetto della nostra provincia, tra gli indagati, ha ricevuto stamattina una misura interdittiva.

(red.) C’è anche un architetto bresciano tra gli indagati nell’ambito di un’operazione dei carabinieri del comando provinciale di Milano che questa mattina, giovedì 8 aprile, ha portato a Opera all’arresto di cinque persone ai domiciliari. E tra loro c’è anche il sindaco Antonino Nucera che sarebbe stato coinvolto in due attività: da una parte, nella prima fase della pandemia, regalare mascherine ai familiari, amici e dipendenti comunali nonostante quei presidi fossero destinati alle case di riposo.

E dall’altra i reati ambientali. Gli arresti di questa mattina sono scattati per conto di un’indagine della procura di Milano avviata nel febbraio del 2020. “Il sindaco di Opera nei primi mesi della pandemia, ha distribuito a stretti congiunti e a dipendenti comunali 2 mila mascherine chirurgiche che erano destinate a Rsa e farmacie”. Così, oltre al primo cittadino, sono finiti in manette anche la dirigente dell’ufficio tecnico comunale e tre imprenditori.

In più, come detto, l’operazione che ha portato a raggiungere anche la provincia di Brescia, insieme a Milano, Lodi, Varese e Messina, ha indotto a una misura interdittiva per un architetto bresciano consulente del Comune di Opera. Gli stessi pubblici ufficiali indagati hanno anche ricevuto un decreto di sequestro preventivo di 40 mila euro e sono stati sequestrati due mezzi usati per interrare tonnellate di fresato d’asfalto proveniente da lavorazioni stradali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.