Quantcast

Trovata senza vita la 70enne dispersa nel fiume Oglio

La donna, residente a Castelli Calepio in provincia di Bergamo, era scomparsa da giovedì scorso. Impegnate da giorni le squadre di ricerca dei Vigili del Fuoco e la Protezione Civile.

Più informazioni su

(red.) A conclusione di un’altra mattinata di ricerche, iniziata presto questa domenica, intorno alle 13,10 è stato ritrovato senza vita il corpo della donna di 70 anni di Cividino di Castelli Calepio dispersa da giovedì scorso nelle acque del fiume Oglio. Il cadavere è stato recuperato in località Bravadorga, in un’ansa del fiume a Sud di Palazzolo.
Giovedì  il cognato aveva segnalato ai carabinieri che la donna era uscita di casa manifestando l’intenzione di farla finita. La sua auto è stata trovata parcheggiata nel centro di Palazzolo sull’Oglio, non lontano dal ponte romano, e la donna è sparita. Testimoni l’avevano vista per l’ultima volta sulla sponda del fiume.
Da giovedì erano continuate nella zona le attività dei sommozzatori e dei fluviali dei Vigili del Fuoco con il supporto della Protezione civile. L’unità di comando locale con operatori Tas (Topografia applicata al soccorso) ha sempre coordinato le ricerche in stretta collaborazione con le forze dell’ordine e con gli elicotteri che scandagliavano la zona dall’alto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.