Quantcast

Multato centro benessere aperto solo per clienti abituali

(red.) Nella giornata di venerdì, a seguito di una segnalazione da parte di un cittadino che aveva notato un via vai di persone nei giorni precedenti, gli agenti della Divisione amministrativa della questura hanno multato un centro benessere del centro cittadino, segnalandolo alla Prefettura per la sanzione accessoria della chiusura.
Gli agenti avevano disposto un’attività di indagine per appurare la veridicità della segnalazione e, dopo diversi appostamenti, è stato verificato che il centro benessere, apparentemente chiuso, in realtà consentiva l’accesso a clienti abituali previo appuntamento telefonico per eludere i controlli delle forze dell’ordine. La titolare, una dipendente e un cliente sono quindi stati multati.

Martedì pomeriggio, presso il supermercato Conad di via Cefalonia, gli agenti della Squadra volante hanno denunciato un uomo responsabile di furto aggravato di bevande alcooliche per il valore di circa 85 euro. I poliziotti della Squadra Mobile e del commissariato Carmine, nella serata di giovedì, hanno fermato un 34enne italiano con 15 grammi di marijuana denunciandolo per possesso ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Inoltre nel pomeriggio di venerdì, grazie alla segnalazione di una persona che aveva subito il furto del cellulare il giorno precedente, le volanti hanno individuato e denunciato l’autrice del furto.

Per il mancato rispetto del divieto di assembramento e delle regole del “distanziamento sociale” dettate dalla normativa vigente, nei giorni scorsi la questura ha sanzionato 33 persone.
Dal 19 al 25 marzo la sezione della Polizia Stradale di Brescia ha controllato 1089 persone e 1017 veicoli e rilevato 17 incidenti. Sono state elevate 15 sanzioni per inosservanza delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria. Mentre la Polfer di Brescia ha controllato 666 persone e sanzionato 4 persone per violazione divieto di spostamento in zona rossa.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.