Quantcast

Sirmione: tesserino della Locale e kit per lo scasso: arrestato

Più informazioni su

(red.) Durante un ordinario controllo del territorio, l’equipaggio dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Desenzano del Garda, nel transitare in via Comunità Europea a Sirmione, ha notato un soggetto a piedi vicino a uno scooter con fare sospetto. Avvicinatisi per sottoporlo al controllo, l’uomo improvvisamente è salito a bordo del motociclo e, dopo averlo acceso repentinamente, ha tentato di dileguarsi velocemente provando anche di investire i militari.

 

Prontamente i Carabinieri lo hanno bloccato. L’uomo, a quel punto, vistosi braccato, abbandonato il ciclomotore lasciandolo cadere a terra e scappando a piedi per le campagne circostanti. Inseguito e bloccato a poche centinai di metri, è stato immobilizzato senza difficoltà dai militari. Durante il fermo gli agenti hanno preso calci e pugnima non si sono lasciati intimidire e hanno immoobilizzato l’individuo. Effettuati gli accertamenti di rito, il soggetto, un cinquantenne italiano senza fissa dimora, è stato sottoposto a perquisizione personale e del veicolo dalla quale è stata sequestrata una completa attrezzatura per lo scasso e la rapina. I 25 reperti recuperati dalla perquisizione, infatti, vanno dai due flessibili a batteria per il taglio dei metalli, al grosso cacciavite, al piccone ma anche due spay antiaggressione, una ricetrasmittente e una targa falsa. Particolare su cui si sta indagando è il rinvenimento di due tesserini falsi che il soggetto aveva con se: uno da ispettore della Polizia Locale ed uno da incaricato dell’ARPA.

 

Tratto in arresto, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Desenzano del Garda fino alla mattinata odierna in cui il Giudice del Tribunale di Brescia ha convalidato il suo arresto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.