Quantcast

Brescia, baby gang in azione rapina coetanei. 14enne arrestato

Ieri è scattata la misura cautelare per uno solo dei componenti. Tutti gli altri, under 14, non sono perseguibili.

(red.) E’ una vera e propria baby gang quella che gli agenti della Polizia locale di Brescia, attraverso gli inquirenti, hanno identificato dopo una serie di episodi violenti e di bullismo ai danni di altri ragazzi coetanei. Ieri, mercoledì 27 gennaio, per l’unico dei quattro componenti – un quasi 15enne residente in centro storico con la famiglia – è scattato l’arresto e il trasferimento in una comunità dopo che il giudice del tribunale dei minori ha negato il carcere, vista la giovane età del ragazzo.

Nessuna misura, invece, per gli altri tre che essendo minori di 14 anni non sono imputabili per legge. Quindi, l’unico arrestato per l’accusa di rapina aggravata resta in attesa dell’interrogatorio di garanzia. Il gruppo di giovanissimi, formato da almeno quattro persone, si muoveva creando disordini ai danni di altri giovani. E gli episodi più drammatici che avevano portato poi ad aprire l’indagine erano avvenuti ai primi di agosto del 2020.

La zona interessata è quella compresa tra i parchi di Mompiano e Casazza dove lo scorso 4 agosto la gang aveva prima agito rubando due biciclette ad altrettanti ragazzi per poi abbandonarle e non senza alzare le mani. Nel secondo episodio erano stati presi di mira altri giovanissimi che erano su un muretto e gli animi si sono alzati fino all’aggressione. Tanto che in quel momento a una delle vittime è stato intimato di baciare le scarpe a un membro della gang ed era persino spuntato un coltellino svizzero puntato al petto di una delle vittime. Di fronte a queste situazioni erano scattate le indagini portando alla misura cautelare di ieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.