Brescia, graffittaro nei guai sorpreso a disegnare in San Faustino

Più informazioni su

(red.) Mercoledì 18 novembre, nel corso della serata, la Polizia Locale di Brescia ha fermato una persona che stava disegnando alcune figure sul muro di un palazzo di vicolo San Faustino. L’uomo, un italiano residente nella zona nord di Brescia, si è giustificato dicendo di essere stato autorizzato dal Museo Nazionale della Fotografia.

 

Quanto affermato dal quest’ultimo, però, non corrispondeva a verità in quanto, qualche giorno prima, il museo stesso aveva presentato un esposto riguardo ad alcuni murales realizzati abusivamente sull’angolo della facciata della propria sede, vicino alla Chiesa del Carmine. Proprio grazie a questa segnalazione gli uomini della Polizia Locale avevano avviato una serie di controlli nella zona, alla ricerca di altri disegni simili a quello realizzato sul muro dell’edificio che ospita il Museo della Fotografia. Dell’accaduto è stata informata l’autorità giudiziaria.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.