Trasporta Lamborghini con camion non in regola, maxi sanzione

Contrasto all’abusivismo e all’illegalità nel settore dell’autotrasporto. Fermato un veicolo lungo la A35.

(red.) Contrasto all’abusivismo e all’illegalità nel settore dell’autotrasporto. Parole chiave per la polizia della stradale che si occupa non solo di sicurezza ma anche del contrasto alla concorrenza sleale.
Il controllo fatto dalla Sottosezione di Chiari in barriera a Chiari Est sull’autostrada A35, è costato la patente al conducente, un giovane piemontese, il quale effettuava con targa prova il trasporto per conto di un garage sito nel milanese di un’autovettura di lusso, una Lamborghini Urus targata tedesca, perfettamente funzionante.

Contestato alla ditta l’abusivismo e al conducente il mancato inserimento della carta del conducente e l’uso diverso della targa prova con il mezzo utilizzato. Per tutte queste infrazioni sono stati elevati verbali per un importo di € 955,00 al conducente, decurtazione di 10 punti e conseguente sospensione e ritiro di patente di guida mentre al proprietario del mezzo sono state comminate sanzioni paria a € 4.130,00, con fermo amministrativo per 3 mesi del veicolo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.