Spedizione punitiva a Reggio Emilia, scarcerata 25enne di Montichiari

La giovane era accusata di aver partecipato all'Arancia Meccanica ai danni di due connazionali marocchini.

(red.) E’ stata scarcerata nelle ore precedenti a lunedì 23 novembre la 25enne marocchina residente a Montichiari, nella bassa bresciana, che avrebbe partecipato all’aggressione di una coppia di connazionali nella bassa Reggio Emilia il 3 novembre. Gli inquirenti hanno accertato che si era trattata di una spedizione punitiva nel momento in cui un’auto con a bordo la coppia era stata fermata.

Entrambi colpiti a calci e pugni, lui venne lasciato sanguinante in strada e lei trascinata in una vigna e poi in un casolare prima di essere violentata. Dopo quell’episodio quattro marocchini responsabili dell’aggressione e la 25enne vennero arrestati e condotti in carcere.

La giovane, inizialmente accusata di aver partecipato a quella spedizione, si è vista ridimensionata la posizione ed è stata scarcerata. Ma sarà a processo con l’accusa di concorso in lesioni gravi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.