Brescia Calcio, Ndoj positivo vìola quarantena: denunciato

Il centrocampista, positivo al Covid, è stato trovato con altri amici all'esterno di un bar di Brescia Due.

(red.) Quella arrivata nelle ore intorno a mercoledì 16 settembre, anche se in realtà una conferma rispetto a quanto era emerso nei giorni precedenti, mina l’immagine del Brescia Calcio. Infatti, il centrocampista Emanuele Ndoj, risultato positivo al Covid-19, è stato denunciato dai carabinieri di piazza Tebaldo Brusato per aver violato la quarantena. Il giovane calciatore era in una comitiva di quattro amici la settimana scorsa all’esterno di un bar di via Aldo Moro a Brescia.

Tutti erano già risultati positivi e quindi, secondo le disposizioni dell’Ats, sarebbero dovuti rimanere a casa senza alcun contatto con l’esterno e in quarantena. Tutti – il giocatore, altri due uomini e una donna – sono stati denunciati per non aver rispettato le misure sanitarie.

Tra l’altro questa situazione ha recato un disagio anche al bar di Brescia Due dove si è trovata la comitiva, visto che si sono dovute sanificare le stanze. Ndoj era stato in vacanza con Sandro Tonali in Sardegna. Sull’accaduto il Brescia Calcio al momento ha preferito non commentare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.