Brescia: controlli di polizia tra via Milano e via Valcamonica

Il servizio effettuato nella serata di mercoledì 5 agosto ha previsto l’impiego di diversi equipaggi della Questura.

(red.) Continuano i controlli straordinari del territorio disposti dal Questore della provincia di Brescia per il contrasto alla criminalità predatoria, al degrado urbano ed a tutte quelle forme di illegalità diffusa che, nella vita quotidiana, rischiano di diminuire il livello di sicurezza percepita della cittadinanza.
Il servizio effettuato nella serata di mercoledì 5 agosto ha previsto l’impiego di diversi equipaggi della Questura, tra cui personale della Divisione Amministrativa, dell’Ufficio Immigrazione, della Squadra Mobile, della Polizia Scientifica congiuntamente agli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia e a personale della Polizia Locale.


I controlli effettuati hanno interessato principalmente via Milano e via Valcamonica
; le verifiche hanno permesso la identificazione di 55 persone e controlli a 8 autoveicoli; sono state effettuate verifiche domiciliari di 15 persone sottoposte a misure restrittive e di prevenzione. Inoltre sono state effettuate verifiche amministrative a 2 esercizi pubblici, che al momento del controllo, vedevano la presenza all’interno dei loro locali di 7 persone con precedenti di polizia.

Il dispositivo messo in campo, con la presenza di tutte le articolazioni della Questura, ha dato modo al personale dell’Ufficio Volanti di individuare anche 2 biciclette, presumibilmente oggetto di furto.
A tal proposito, chi dovesse riconoscere la propria bicicletta attraverso le foto che sono state pubblicate sulla pagina facebook della Questura di Brescia, può presentarsi in orario antimeridiano presso la nostra sede di Via Botticelli portando una copia della denuncia o un’altra documentazione idonea a dimostrare la proprietà.

La Polizia di Stato, deputata alla tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, opera sul territorio della nostra città e della nostra provincia per assicurare elevati standard di vivibilità, confidando nella consueta collaborazione dei cittadini bresciani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.