Brescia, all’esame con cellulare e auricolari. Denunciata

Una 25enne di Sarezzo è stata sorpresa e perquisita e la sua prova invalidata. Ma le indagini vanno avanti.

(red.) Nella settimana precedente a giovedì 12 marzo una ragazza pachistana di 25 anni residente a Sarezzo, in Valtrompia, nel bresciano, è finita nei guai mentre sosteneva l’esame teorico di guida. Infatti, si era presentata all’esame con un telefonino nascosto e due piccole auricolari nelle orecchie. Un modo, ovviamente, per farsi suggerire le risposte. Per questo motivo la donna è stata denunciata.

Su questo fronte la Polizia stradale sta continuando le indagini per capire se altri personaggi siano stati coinvolti e anche per verificare chi fosse dall’altro capo del cellulare che era in contatto con la 25enne. La denuncia è scattata dopo i consueti controlli all’interno della Motorizzazione Civile di Brescia da parte degli addetti nei confronti dei candidati sottoposti all’esame. La ragazza, dopo essere stata perquisita, si è vista sequestrare i dispositivi illeciti e la sua prova d’esame è stata invalidata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.