Brescia, ubriaco lancia pietre contro ufficio Polfer in stazione

Un marocchino è stato denunciato nell'ambito dei controlli disposti dal questore nelle zone di maggiore folla.

(red.) C’è persino un uomo che si è “divertito” a lanciare sassi contro l’ufficio della Polizia ferroviaria alla stazione di Brescia tra quelli fermati nei giorni precedenti a lunedì 13 gennaio. L’attività faceva parte dei controlli straordinari sul territorio messi in campo dal questore e per tenere sott’occhio i luoghi di maggiore e possibile aggregazione tra i soggetti più a rischio.

Come risultato sono stati identificati 112 soggetti e di questi c’erano 38 con precedenti. Nel mirino sono finiti anche otto negozi, mentre tre persone sono state condotte alla frontiera per essere espulse.

Tra queste c’era appunto il marocchino che è stato bloccato dalla Polfer mentre lanciava pietre contro il distaccamento. Era ubriaco dopo aver accertato l’assunzione di alcol e si è scoperto che aveva altri precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti. E’ stato infine denunciato a piede libero per danneggiamento aggravato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.