Brescia, vandali contro la piccola libreria in Valle di Mompiano

Nei giorni scorsi qualcuno ha rotto la vetrina del bookcrossing e gettato nel fosso i libri che conteneva.

(red.) Nel periodo natalizio del 2018 la Valle di Mompiano, a Brescia, era finita tra le cronache per un grave episodio di danneggiamento al presepio. Infatti, ventiquattro edicole raffiguranti diversi personaggi della Natività erano state colpite da qualche vandalo e profanando un’installazione realizzata dai volontari. Quest’anno l’area verde della stessa zona è finita di nuovo nel mirino, per un altro caso di vandalismo. Ne dà notizia il Giornale di Brescia segnalando come l’ex assessore comunale Gianluigi Fondra abbia scoperto la vetrina del bookcrossing aperta e i libri gettati nel fossato nelle vicinanze (foto di archivio).

Si tratta di un’edicola, come ne esistono tante in Italia e ispirate a iniziative diffuse in mezza Europa, con cui chiunque e in autonomia può prelevare un libro in prestito per leggerlo e poi restituirlo. Ma evidentemente c’era chi non era interessato alla lettura, ma solo a colpire.

La zona in cui si trova la piccola libreria costruita nel 2018 e formata da un centinaio di libri donati da parte degli studenti del liceo “De André”, non è coperta dalla videosorveglianza. E secondo l’ex assessore, chi ha colpito in questo caso potrebbe essere collegato con il blitz alle edicole del presepio del 2018.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.