Stazione, rumeno portato in carcere: deve scontare 2 anni

Un 32enne aveva ricevuto una condanna, ma circolava liberamente nel centro cittadino con altri amici.

(red.) Nei giorni precedenti a lunedì 2 dicembre gli agenti della Polizia Locale di Brescia hanno arrestato un 32enne rumeno e latitante, visto che era in libertà nonostante dovesse scontare 2 anni e due mesi di reclusione a causa di una condanna. Gli operatori del Nucleo di Polizia giudiziaria stavano svolgendo i consueti controlli nella zona della stazione ferroviaria cittadina quando hanno notato alcuni soggetti davanti ai negozi etnici.

E tra questi c’era un volto non nuovo alle forze dell’ordine, cioé proprio il rumeno che aveva precedenti per reati contro il patrimonio. Analizzata la sua posizione e appurato che doveva scontare il carcere, per lui sono scattate le manette e il trasferimento dietro le sbarre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.