Prostituzione, operazione tra Italia e Romania: tre arresti e un ricercato

Indagine "Carpazi" condotta dalla Squadra mobile di Brescia. Il gruppo gestiva il traffico dal Paese estero.

(red.) Nei giorni precedenti a venerdì 29 novembre tre cittadini rumeni sono stati arrestati nell’ambito dell’operazione “Carpazi” condotta dalla procura di Brescia e con le accuse di estorsione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Gli arresti sono scattati da parte della Polizia di Stato di Brescia con la Divisione “Sirene” del Servizio Cooperazione Internazionale di Polizia e la polizia romena. L’indagine è stata diretta e coordinata dalla procura bresciana e portando ai fermi dei romeni Mihai A. B. di 24 anni, Iancu M. di 33 anni e Nistor C. A. di 24 anni. Un quarto, invece, è ancora ricercato.

Nei loro confronti è arrivato un mandato di arresto europeo emesso dal giudice delle indagini preliminari del tribunale di Brescia. Le indagini condotte dalla Squadra mobile di Brescia erano partite nel dicembre del 2018 dopo aver raccolto la denuncia di una vittima che aveva deciso di liberarsi dal suo sfruttatore e quindi aveva subito pesanti minacce di ritorsioni.

Attraverso le intercettazioni telefoniche ed ambientali è emerso come i quattro stessero soprattutto nel loro Paese d’origine, in Romania, controllando da lì lo sfruttamento della prostituzione, anche con metodi violenti, nei confronti di almeno undici ragazze costrette a praticare dalla strada o in alcuni appartamenti in provincia di Brescia. Trasferendo poi i loro guadagni ai capi con money transfer. La saltuaria presenza degli indagati in Italia ha indotto alla collaborazione tra le autorità italiane ed estere per identificare e arrestare i responsabili.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.