Quantcast

Paitone, due giovani rapinatori derubati da altri

Un 13enne e un 15enne che la scorsa estate avevano rubato nella casa di uno dei loro genitori e di un compagno di classe sono rimasti vittime. 4 denunciati.

Più informazioni su

(red.) C’è molto spazio per il disagio giovanile in quanto hanno dovuto affrontare i carabinieri bresciani della stazione di Nuvolento nei giorni precedenti a sabato 16 novembre. E che ha portato come risultato finale a quattro denunce, di cui tre a carico di minorenni. Al centro dell’intera vicenda c’è un ragazzino di 13 anni che con un complice di 15 aveva rubato nell’abitazione dei propri genitori e anche in quella di un compagno di classe. Entrambi i furti erano stati commessi a Paitone, in Valsabbia, di cui quello nell’abitazione dei genitori aveva fatto fruttare fino a 9 mila euro.

Ma il modo in cui i due mostravano in pubblico il denaro appena rubato ha insospettito i militari e anche attirato l’attenzione di altri malviventi. E’ da sottolineare che i due colpi erano avvenuti in estate. Il primo in casa di un compagno di classe dal quale il 13enne e 15enne avevano avuto fiducia e sentendosi dire che i genitori mettevano una chiave sotto un vaso di fiori all’esterno della porta. E l’altro, ovviamente più semplice, nella casa dei genitori del 13enne.

L’ultima notizia è arrivata nei giorni precedenti a sabato 16 novembre nel momento in cui i due ragazzini sono stati attirati in un luogo nascosto a Rudone, tra Nuvolento e Paitone, dove sono stati derubati da un 18enne di Prevalle e un 17enne di Vestone. Tra l’altro, i primi due rapinatori erano finiti tra i sospetti per l’acquisto di oggetti, tra vestiti e cellulari, costosi nonostante la loro età. Tutti i quattro sono stati identificati e denunciati per furto, rapina, violenza privata e la simulazione di reato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.