Quantcast

Cigole, storico dirigente Camisani muore d‘infarto

Giovedì l'ex sindaco è stato stroncato da un malore nel parcheggio dell'ospedale di Manerbio. Conosciuto in tutta la bassa, domani mattina il funerale.

Più informazioni su

(red.) Grave lutto nella bassa bresciana per la morte di Raffaele Camisani. L’uomo è deceduto a 75 anni giovedì 14 novembre dopo essere stato colpito da un infarto nel parcheggio dell’ospedale di Manerbio dove era andato a far visita a una conoscente. E ogni tentativo di soccorso da parte dei medici si era rivelato inutile. Camisani guidava l’Istituto paritario scolastico “Tovini Kolbe” di Montichiari, ma era stato attivo anche a livello politico, tanto che per quattro mandati era stato sindaco di Cigole.

La sua attività principale era l’insegnamento, prima a Pontevico, poi per più di 25 anni a Manerbio. Nella sua esperienza da primo cittadino dal 1970 al 1980 e dal 1985 al 1995 a Cigole aveva anche creato il consiglio pastorale e dando il via alla riqualificazione di Palazzo Cigola e del Museo della civiltà contadina Rais. Camisani lascia la moglie e tre figli e il suo funerale sarà celebrato domani, domenica 17 novembre, alle 10 nella chiesa di Cigole.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.