Quantcast

A21, auto tampona camion: muore manager tedesco

Ieri pomeriggio a Manerbio un 45enne è finito contro un mezzo pesante fermo in coda e inducendo anche alle fiamme. L'automobilista ha perso la vita sul colpo.

(red.) Ieri pomeriggio, mercoledì 13 novembre, si è consumato un tragico incidente sull’autostrada A21 Torino-Piacenza-Brescia nel tratto bresciano all’altezza di Manerbio. E’ successo intorno alle 16 quando un’auto, una Skoda Coupé, condotta da un manager tedesco di 45 anni (O. E. le iniziali) ha tamponato un mezzo pesante. Pare che questo fosse rimasto in coda a causa di un altro incidente avvenuto un paio di chilometri più avanti, ma l’automobilista, forse per una distrazione, un malore, un colpo di sonno o un guasto alla vettura, non ha notato il tir e gli è piombato addosso.

Ma non solo il tamponamento, perché all’improvviso sono divampate anche le fiamme che hanno reso la vettura – una Bmw X4 – un cumulo di lamiere bruciate e attinto anche il rimorchio. Tanto che l’autotrasportatore, rimasto illeso, ha compreso subito quanto era accaduto e ha sganciato il contenitore del materiale trasportato per evitare che il fuoco raggiungesse la motrice. Niente da fare, invece, per il 45enne di Colonia che è stato subito estratto dalla vettura, ma ormai senza vita. L’incidente e il conseguente rogo ha mandato nel caos la corsia nord dell’autostrada e nel frattempo sul posto erano arrivati i soccorsi, compreso l’elicottero, oltre alla Polizia stradale per ricostruire la dinamica e gestire la situazione.

Presenti anche i vigili del fuoco per domare le fiamme e hanno estratto in tempo il corpo del tedesco prima che si carbonizzasse. L’autostrada è stata chiusa tra i caselli di Pontevico e Brescia Sud verso Brescia creando il caos anche sulle vie provinciali. I mezzi provenienti da sud sono stati fatti uscire al casello di Pontevico così come altri che erano rimasti bloccati sulla strada vicino al punto dell’incidente. L’autostrada è stata poi riaperta solo pochi minuti prima delle 22.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.